Social media o social network? Scopriamo la differenza

Questi due termini sono utilizzati come interscambiabili, ma hanno due significati diversi.
La loro differenza è molto sottile, ma definita.

Per social media, infatti, si intende, un mezzo con cui condividere informazioni in una community digitale, mentre  un social network è un gruppo di persone che si unisce per condividere informazioni sugli interessi comuni.

Possiamo considerare Social media i blog, gli webinar, i forum e le chat. Vengono definiti social network facebook , instagram e linkedin

Social media

Il gruppo dei social media è vasto, più di quello che si pensi. Sicuramente ne fanno parte i blog, un esempio è quello su cui state leggendo questo articolo, e gli webinar, quei seminari online che vengono tenuti da aziende ed esperti dei vari settori. Li trovo molto utili e pratici perché possibile seguirli dalla propria postazione e, in casi di necessità, registrarli per rivederli in seguito.

A questa categoria appartengono anche le chat e i forum a tema, importantissimi per ricevere consigli e soluzioni ai problemi posti. Mi è capitato alcune volte di ricevere più critiche che consigli, ma non tutti i forum sono uguali.

Social network

Qui la lista è davvero lunga! Citare tutti social network attivi in questo momento è impensabile. Ho deciso di citare quelli che io utilizzo principalmente.

Facebook

È una piattaforma nata per rendere digitale l’annuario delle università americane, ma poi è diventata un mezzo di condivisione di foto, immagini e video.

Instagram

Social nato un po’ più tardi degli altri network, oggi molto apprezzato dal pubblico giovane. Permette di fare collegamento veloce tra la fotocamera dello smartphone e tutti i profili social.

Linkedin

È il network orientato alle aziende. Qui è possibile cercare e trovare lavoro e rimanere aggiornati sui settori di interesse. Ottimo, quindi, per la carriera e gli incontri di lavoro.

Il valore sociale dei media

Con i media tradizionali gli utenti sono passivi e possono solo ricevere le informazioni, sono cioè tutti allo stesso livello e sotto il potere comunicativo delle aziende. Il dialogo è di tipo “one to many”. I social media hanno cambiato i ruoli e le modalità della comunicazione: gli utenti sono produttori di contenuti perché possono condividere e distribuire informazioni secondo il proprio gusto. Quindi le aziende dialogano con i propri clienti, non impongono più il proprio monologo.

Ci si augura che chi mette qualcosa in rete lo faccia perché ne vala la pena, ma il mondo è bello perché è vario.

 E tu utilizzi i social network o fai parte di un social media?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *