Frank Robinson e il logo Coca Cola

Questa domenica ci dedichiamo a un logo noto già da molto tempo e amato da tutti: Coca Cola. Spesso il logo acquisisce notorietà, ma il suo designer rimane sconosciuto, come raccontavo nell’articolo sul marchio Nike disegnato da Carolyn Davidson.

Prima nasce il prodotto

Il prodotto Coca Cola nasce nel 1886 da una ricetta di John Pemberton. Dopo aver combattuto la guerra di secessione, utilizzò le conoscenze acquisite con i suoi studi ai corsi di medicina e farmacia a Macon e cercò di realizzare una variante del “vino-cola”, bevanda che aveva avuto successo in quel periodo, cioè un infuso di foglie di cocaina e vino. La sua ricetta prevedeva di distillare foglie di coca con noci di cola, pianta di origine africana, e allungare il tutto con dell’acqua.

L’intento era creare una medicina per curare l’emicrania e, infatti, Pemberton vendeva il suo prodotto in farmacia reclamizzandola come calmante per i nervi, rimedio per il mal di testa e per la stanchezza.

La bevanda venne venduta molto poco e il suo ideatore vendette il brevetto l’anno seguente per pochi soldi. Il compratore fu Asa Griggs Candler, un imprenditore statunitense locale, e nel 1888 fondò la Coca-Cola Corporation.

Il nome ed il logo

Insieme al brevetto della bevanda vennero venduti anche il nome ed il logo che  Frank M. Robinson, socio di Pemberton, aveva ideato. Il nome nasceva dagli ingredienti utilizzati, ma Robinson trovò interessante utilizzare due parole che iniziavano entrambe con la lettera C e che il nome finisse con la lettera A, cosa inusuale per le parole inglese.

Per il marchio era stato utilizzato il font più in voga al momento, lo Spencerian Script.  Ricorda la scrittura manuale, quindi dà un senso di familiarità, genuinità e tradizione. Robinson aveva deciso di realizzare il marchio con il nome del prodotto stesso per renderlo più memorizzabile ai consumatori.

I colori scelti sono stati da subito il bianco ed il rosso per evocare la forza e l’energia che si ottiene assumendo la bevanda, che ha una ricetta semplice, non elaborata.

Il marchio apparve per la prima volta in un annuncio pubblicitario pubblicato nel  1886 sull’Atlanta Journal.

La bottiglia

Un altro emblema di Coca cola è la bottiglia. Il prodotto all’inizio veniva distribuito sfuso e quindi era esposto ad ogni tipo di imitazione. Venne lanciato un concorso per realizzare una bottiglia che rendesse la bevanda unica e inimitabile. Vinse l’agenzia Root Glass Company di Terre Haute, dell’Indiana, che propose la “Contour bottle”: una bottiglia che ricordava sia la foglia di coca sia la noce di cola.

In questa nuova versione il prodotto ebbe un grande successo e iniziò a diventare più fruibile per i consumatori. Divenne una bevanda da pasto e negli anni ’50 era reclamizzata come simbolo dell’armonia familiare durante i pasti.

Da sempre l’azienda Coca Cola sa comunicare il suo logo e i suoi prodotti in modo egregio. Per questo chiudo l’articolo con il video più amato degli ultimi decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *